Consumo sostenibile Il cibo nel mondo globalizzato

Introduzione

Informazioni di base e prospettive didattiche

Ci sono pochi argomenti come quello del cibo che illustrano così chiaramente quanto il nostro mondo sia diviso. Circa 800 milioni di persone in tutto il mondo senza cibo sufficiente contrastano con i livelli inauditi di spreco di cibo negli stati industrializzati. Gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (OSS/SDGs) includono la fine della fame, il raggiungimento della sicurezza alimentare e il miglioramento della nutrizione, nonché la promozione di un'agricoltura sostenibile. Lo scopo di questo modulo è quello di supportare gli insegnanti di tutte le materie a introiettare nella pratica le prospettive globali e i metodi partecipativi, quando affrontano in classe il tema del cibo. In accordo con il suo approccio orientato agli alunni, il modulo prende le vite e le esperienze degli studenti come punto di partenza del processo di apprendimento.

Risultati di apprendimento

Competenze
Cambiare prospettiva; gestire la complessità; comprendere la diversità; fare collegamenti tra contesti locali e globali
Argomenti / Curriculum nazionale
Capacità di esercitare un giudizio critico sui processi politici e di agire nella sfera politica; economia; globalizzazione; diversità
  • Play
  • Età adatta
    13-16
  • Lasso di tempo
    4 x 45 min.
  • Materiali richiesti
    lavagna/lavagna a fogli mobili; bottoni; dadi; schede didattiche vuote; smartphone/computer con accesso a internet per gli studenti; materiale di allestimento (magneti/nastro/puntine da disegno); carte di moderazione; aghi da cucito; schede vuote per annotazioni ; carta da stampa A4 colorata; penne; computer con accesso a Internet e proiettore; telefono cellulare o altro dispositivo di registrazione; penne e matite (al bisogno); lavagna bianca; scarti di lana e tessuto; postazioni computer o terminali mobili; mappa del mondo;
  • Descrizione
    Il tema del cibo comprende aspetti della politica dello sviluppo in materia di lavoro, responsabilità, ambiente e uso globale delle risorse.
  • Temi / Argomenti
    Biologia Comunicazione Cosmopolitismo Dialogo Diversità Inglese Etica/Religione Geografia Storia TI Linguaggio Educazione ai media Studi politici Segni Studi sociali/Educazione civica Apprendimento sociale Simboli

Piano della lezione

Abbreviations:

  • A = Attività
  • D = Discussione
  • LG = Lavoro di gruppo
  • CC = Compiti a casa
  • LP = Lavoro con un partner
  • SPI = Studio preventivo dell'insegnante
  • OA = Opinioni degli alunni
  • PA = Presentazioni degli alunni
  • PI = Presentazione dell'insegnante

Scarica

In questa lezione, gli alunni imparano i vari metodi di pesca e il loro impatto sull'ambiente e sulla vita dei pescatori, insieme ai metodi di pesca sostenibili. Gli studenti riflettono sul proprio coinvolgimento riguardo al contenuto.

Fase Contenuti Tipo di attività Media, Materiali

Introduzione
(5 min.)

Questa lezione incoraggia gli studenti a riflettere sulla pesca sostenibile. La maggior parte di questa unità si svolge in piccoli gruppi di lavoro. La lezione termina con una discussione tra tutto il gruppo. L'attività è pensata per 8-30 alunni.

Obiettivi
  • Alla fine della lezione gli alunni avranno imparato a conoscere vari metodi di pesca e il loro impatto sulla flora e la fauna marina.
  • Gli alunni avranno esplorato l'impatto della pesca non sostenibile sulle persone e sull'ambiente.
Preparazione
  • Distribuite una copia di Pesca a ogni piccolo gruppo. Fate una copia delle schede di discussione sulla 'Pesca' e tagliatele in modo che a ciascun gruppo possa essere assegnata una scheda.
Svolgimento
  • Fase 1 Leggete il paragrafo intitolato 'Pesce', tratto dalle Informazioni di base sul sushi .
  • PI
M1
Informazioni di base "Sushi"

Sezione principale
(35 min.)

Svolgimento
  • Fase 1 Dividete gli studenti in quattro piccoli gruppi e distribuite ad ogni gruppo la dispensa che specifica i metodi di pesca.
    Nota: le prime cinque tecniche di pesca elencate nella dispensa sono considerate sostenibili nel mondo anglosassone. Tuttavia altri paesi (ad esempio Germania e Austria) NON considerano sostenibile la pesca con reti da circuizione e con reti da posta. I metodi selettivi di pesca sono generalmente preferibili a quelli non selettivi, poiché sono mirati a specifiche specie o individui e non causano catture accessorie. Tali metodi includono lenze, aste o cesti per la cattura di molluschi. Controlla le normative del tuo paese!
  • Fase 2 Dopo aver letto le informazioni sui metodi di pesca, gli alunni dovrebbero dividere le tecniche in metodi sostenibili e non sostenibili.
  • Fase 3 Prendete due tabelloni o due fogli della lavagna a fogli mobili, uno per i metodi sostenibili e l'altro per quelli non sostenibili, riunite tutto il gruppo e chiedete ai piccoli gruppi di riferire sulle loro categorizzazioni.
    • I gruppi sono d'accordo?
    • Qual è l'impatto dei metodi descritti sulla fauna marina?
    • Quali sono i metodi più usati?
    • Come puoi sapere se un metodo di pesca è sostenibile?
    • Quali sono i vantaggi dei metodi di pesca sostenibili per le persone e il pianeta?
  • Fase 4 Passate ora alle schede di discussione. Ogni piccolo gruppo riceve una scheda su cui discutere e considera l'impatto rilevante sull'ambiente, sulla vita marina e sulle persone. Chiedete ai gruppi di prendere nota dei loro pensieri su un poster o un grande foglio di carta (risultati della discussione).
  • A
  • LG
  • OA
  • PA
M2
Volantino "Pesca"
M3
Schede "Pesca"

Discussione
(10 min.)

  • Fase 1 Mostrate tutti i poster insieme, ognuno con la sua scheda di discussione. Gli alunni ora passano da un poster all'altro e li leggono tutti.
  • Fase 2 Successivamente, riunite tutto il gruppo e date loro le seguenti istruzioni per la discussione:
    • Descrivi gli aspetti della pesca che hai scoperto oggi
    • Indica fatti che ti hanno scioccato o sorpreso
    • Confronta e contrapponi le tue conoscenze acquisite con ciò che già sapevi sull'argomento. Cosa è cambiato?
    • Di' al gruppo se c'è qualcosa che vorresti cambiare riguardo a ciò che hai imparato.
  • D
  • OA

Questa lezione incoraggia gli studenti a pensare alle sfide globali nel contesto del cibo. L'uso della pizza come esempio per la discussione di queste sfide crea un legame diretto con la vita quotidiana degli alunni e rende più accessibile questo argomento astratto.

Fase Contenuti Tipo di attività Media, Materiali

Introduzione
(10 min.)

Gli alunni riflettono sulle sfide globali nel contesto del cibo. La maggior parte di questa unità si svolge in piccoli gruppi di lavoro. La lezione termina con una discussione tra tutto il gruppo. L'attività è progettata per un numero di alunni compreso tra i 5 e i 30 .

Obiettivi
  • Alla fine della lezione, gli alunni saranno in grado di identificare le connessioni tra il consumo di cibo e le sfide globali.
  • Essi impareranno a conoscere il potenziale impatto delle abitudini alimentari proprie e degli altri.
  • Gli studenti acquisiranno consapevolezza sulle strette interconnessioni tra l'industria alimentare e l'ambiente.
Preparazione
  • Fate delle copie sufficienti di ciascun foglio di attività (Pizza. Parte I e Pizza. Parte II) da distribuire a ogni piccolo gruppo.
  • Fase 1 Chiedete agli alunni quali questioni percepiscono come 'sfide globali'. In altre parole, chiedete loro di indicare i problemi che riguardano tutti (o un gran numero di persone) in tutto il mondo e che devono essere risolti da persone che lavorano insieme.
  • Fase 2 Scrivete alla lavagna i loro punti di vista e i loro suggerimenti (risultati della discussione).
  • OA
Materiali supplementari
  • penne

Sezione principale
(30 min.)

  • Fase 1 Ogni piccolo gruppo di massimo 5 studenti ora lavorerà con il foglio di attività Pizza. Parte I. Gli alunni dovranno leggere l'elenco delle sfide globali sul foglio delle attività, selezionare le otto sfide che considerano essere maggiormente connesse alla produzione di pizza e scriverle nelle otto fette di pizza. Ogni piccolo gruppo dovrà discutere le ragioni della scelta. Assicuratevi che tutti gli alunni comprendano i termini e i concetti presenti nell'elenco del foglio delle attività e che forniscano spiegazioni ove necessario.
  • Fase 2 Sono ugualmente importanti tutte le sfide? Il foglio di attività Pizza. Parte II richiede che gli alunni discutano e decidano l'importanza, a loro avviso, delle otto sfide selezionate. Il loro compito è dividere una 'pizza' in otto fette, la cui dimensione può variare in base all'importanza che essi attribuiscono a ciascuna sfida. Più il gruppo ritiene importante una sfida, più grande è la fetta. Gli alunni dovranno anche fornire argomenti e ragioni per giustificare la loro scelta e la loro classificazione delle sfide.
  • Fase 3 Ora i piccoli gruppi discutono e decidono in quale misura essi, in quanto consumatori, possono esercitare la loro influenza sulle otto sfide rappresentate dalla loro pizza. Per illustrare ciò, tratteggiano, usando matite colorate, la porzione di ogni fetta di pizza che rappresenta la misura in cui essi credono di poter influenzare la sfida.
  • Fase 4 Chiedete agli alunni di presentare i propri risultati a tutta la classe e di spiegare come e perché hanno scelto i 'condimenti' per la loro pizza. Discutete le somiglianze e le differenze tra i risultati dei gruppi.
  • A
  • OA
  • LG
  • PA
  • D
M4
Foglio di lavoro "Pizza, parte 1"
M5
Foglio di lavoro "Pizza, Parte 2"

Discussione
(10 min.)

Ora è il momento di discutere con tutta la classe dell'esercizio in modo che gli alunni possano riflettere e possano creare collegamenti tra la loro conoscenza ed esperienza pregressa e le cose che hanno imparato durante l'attività. Date le seguenti istruzioni alla classe:

  • Cosa ne pensate di questa attività? Indicate le cose che avete trovato difficili.
  • Riassumete le cose nuove che avete imparato dall'attività.
  • Discutete la responsabilità e l'influenza che abbiamo come consumatori.

  • D
  • OA

Lo scopo di questa lezione è che gli studenti imparino il commercio equo e solidale, i prodotti biologici e il cibo di provenienza locale.

Fase Contenuti Tipo di attività Media, Materiali

Introduzione
(5 min.)

In questa lezione gli studenti imparano il commercio equo e solidale, i prodotti biologici e il cibo proveniente dalla regione. La maggior parte di questa unità si svolge in piccoli gruppi di lavoro, con un momento per la ricerca su Internet. La lezione termina con una discussione tra tutto il gruppo. L'attività è progettata per un massimo di 30 alunni.

Obiettivi
  • Gli alunni acquisiscono consapevolezza delle problematiche relative ai prodotti biologici, al commercio equo e solidale e ai prodotti regionali.
  • Imparano a conoscere le differenze tra i vari modi di produrre cibo e l'incremento della produzione.
Preparazione
  • Raccogliete almeno 5 esempi di confezioni per ciascuno dei seguenti prodotti: cacao, vaniglia, latte e zucchero.
  • Poco prima dell'inizio dell'attività, posizionate le confezioni su quattro tavoli (uno per ciascuno dei quattro gruppi), con un solo prodotto (cacao, vaniglia, latte, zucchero) per tavolo.
Svolgimento
  • Dividete gli alunni in 4 gruppi. Ogni gruppo viene assegnato a un particolare prodotto (ad esempio, il gruppo A al latte, il gruppo B allo zucchero e così via). I gruppi si siedono intorno ai 4 tavoli.
  • Invitate ora gli studenti a dare un'occhiata più da vicino agli ingredienti di una tipica tazza di cioccolata; ogni gruppo si concentra su un ingrediente.

Sezione principale
(30 min.)

  • Fase 1

    Date agli alunni il compito di classificare le confezioni del prodotto sul proprio tavolo come segue:

    • Commercio equo e solidale
    • Coltivato/prodotto in modo convenzionale
    • Biologico
    • Produzione regionale

    Potreste dare agli alunni dei Post-It o semplici etichette da incollare sulla confezione, o dare loro le schede del foglio di lavoro Categorie e far posizionare la confezione attinente su ciascuna scheda. Gli alunni dovrebbero essere in grado di assegnare un prodotto a più di una categoria.

  • Fase 2

    Quindi chiedete ai gruppi di passare da un tavolo all'altro e osservare i prodotti e le categorie su ogni tavolo.

    Una volta che tutti gli alunni si sono seduti di nuovo, chiedete loro come hanno assegnato i prodotti alle categorie corrette. Conducete una breve discussione, prendendo nota di alcuni punti importanti sulla lavagna o su una lavagna a fogli mobili.

  • Fase 3 Gli studenti ora potranno scoprire di più sugli ingredienti di una tipica tazza di cioccolata ricercandoli online. Potete copiare il foglio di lavoro per loro così da annotare i risultati.
  • LG
  • A
M6
Schede
M7
Foglio di lavoro "Ricerca su internet"
Materiali supplementari
  • smartphone/computer con accesso a internet per gli studenti

Discussione
(10 min.)

Ora è il momento di coinvolgere tutta la classe in una discussione sull'esercizio, in modo che gli alunni possano riflettere e creare collegamenti tra la loro conoscenza ed esperienza pregressa e le cose che hanno imparato durante l'attività. Date alla classe le seguenti istruzioni :

  • Dite quali informazioni aggiuntive avete trovato online
  • Dite cosa avete scoperto durante l'attività che non conoscevate prima.
  • Raccontate come potreste essere in grado di scoprire da dove proviene un prodotto alimentare e come è stato prodotto e commercializzato.

  • D
  • OA

La sequenza si conclude con gli studenti che esplorano i prodotti con cui hanno a che fare nella vita di tutti i giorni. Ciò li aiuterà a comprendere che, come tutte le altre persone, essi sono cittadini globali oltre che a renderli sensibili in merito ai modi in cui potrebbero agire per dare inizio a un cambiamento.

Fase Contenuti Tipo di attività Media, Materiali

Introduzione
(45 min.)

Per concludere la sequenza, gli studenti esplorano i prodotti con cui hanno a che fare nella vita di tutti i giorni. Ciò li aiuta a comprendere che, come tutte le altre persone, essi sono cittadini globali e li rende sensibili ai modi in cui possono agire per dare inizio a un cambiamento. La maggior parte di questa unità si svolge in piccoli gruppi di lavoro. La lezione termina con una discussione tra tutti gli studenti. L'attività è progettata per un numero di alunni compreso tra i 6 e i 30.

Obiettivi
  • Alla fine della lezione gli alunni si sentiranno incoraggiati e motivati a partecipare a delle campagne finalizzate al cambiamento.
  • Gli alunni avranno imparato come discutere le potenziali soluzioni alle sfide ambientali e sociali.
  • La lezione avrà gettato le basi per un interesse ininterrotto degli alunni sulle questioni alimentari e per il loro potenziale coinvolgimento in azioni per il cambiamento.
Preparazione
  • Fornite ad ogni piccolo gruppo una serie di 11 {1}schede{1/} A5 che contengono idee per agire.
Svolgimento
  • Fase 1 Chiedete agli alunni: 'Cosa posso fare per rendere il mio cibo quanto più a basso impatto ambientale ed equo per chi lo produce?' Scrivete la domanda su un poster o una lavagna a fogli mobili, o una diapositiva di PowerPoint, o una lavagna. Date agli studenti 20 secondi per pensare da soli alla domanda. Dite loro che, se vogliono, possono chiudere gli occhi mentre pensano. Quindi date agli studenti un minuto per condividere le proprie idee con un partner.
  • Fase 2 Dividete gli studenti in 3-5 gruppi di 2-5 persone. Spiegate che a ciascun gruppo verrà assegnata una serie di 11 schede, nove delle quali contengono delle idee preimpostate, due servono alla costruzione di un ordine gerarchico di idee ('Impatto più basso' e 'Impatto più alto'), e che ci sarà una dodicesima scheda vuota per le loro idee personali. Leggete le idee sulle nove schede preimpostate e date ai gruppi il compito di classificare le schede in base al grado di impatto positivo che ogni idea potrebbe avere, mettendo la scheda con l'idea che ritengono di massimo impatto più a sinistra (o in alto), e quella che pensano abbia l'impatto più basso a destra (o in basso), sistemando le altre in mezzo, in ordine decrescente di impatto. Date ad ogni gruppo una serie di schede, ricordando loro che esiste una dodicesima scheda vuota per le proprie idee. Ora lasciate ai gruppi 15 minuti per concordare l'ordine delle carte. Andate in giro tra i gruppi e assicuratevi che tutti abbiano capito il compito.  
  • Fase 3 Chiedete a ciascun gruppo di presentare la propria classificazione e le proprie idee agli altri.
  • A
  • LG
  • OA
  • PA
  • D
M8
Schede "Idee di azione"

Discussione
(10 min.)

Lo scopo della discussione che seguirà è quello di riflettere sull'attività o condividere pensieri sulle classificazioni degli alunni e sulle loro idee. Decidete un lasso di tempo appropriato per la discussione, secondo il vostro giudizio e i vostri obiettivi didattici specifici.

Potreste dare agli studenti istruzioni come le seguenti:

  • Lavorando nel vostro gruppo, prendete nota di come avete raggiunto la vostra decisione riguardo alla classificazione e annotate quali posizioni sono state particolarmente unanimi e quali hanno richiesto molto più tempo per essere concordate.
  • Condividete con gli altri quello che avete imparato dall'attività che non conoscevate prima.
  • Discutere e concordate dei commenti sull'attività.